La Spagna ha aperto le frontiere a partire dal 21 giugno, senza requisiti di quarantena nè restrizioni di viaggio per i viaggiatori provenienti dall'Italia e dagli altri paesi UE.
All'arrivo i passeggeri devono consegnare un modulo, disponibile online o fornito dalla compagnia aerea, che indichi la propria destinazione e passare un controllo della temperatura con termocamere. I passeggeri in arrivo alle Isole Baleari devono compilare anche un questionario sanitario.
Per ulteriori informazioni e aggiornamenti vi consigliamo di consultare il sito Re-Open a cura dell'Unione Europea.

Cala Coves

La spiaggia più singolare di Minorca è Cala Coves, una doppia baia raggiungibile solo a piedi che nasconde un'antica necropoli scavata nella roccia.

Oltre 2 mila anni fa gli abitanti di Minorca hanno scavato in diversi punti la costa meridionale per trovare riparo. Cales Coves è sicuramente una delle baie più singolari di tutta l’isola. Raggiungibile con una camminata di 40 minuti, l’insenatura ospita la necropoli più grande dell’isola con più di 90 loculi scavati dall’uomo nella roccia.

La doppia baia è racchiusa da pendii e solo a livello del mare è possibile scorgere le caverne tombali.

Gli scavi hanno riportato alla luce scheletri, ceramiche, utensili oltre ad oggetti in bronzo, ferro e legno, materiali diversi tra loro ad indicare le diverse epoche di sepoltura.

Dove si trova

Alloggi Cala Coves
Cerchi un alloggio in zona Cala Coves?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Cala Coves
Mostrami i prezzi

Spiagge nei dintorni