Minorca

Minorca

La guida online per le tue vacanze a Minorca
Guida completa online su Minorca: tutte le info utili per organizzare da soli la vostra vacanza su una delle più belle isole Baleari. Voli, hotel, tour…

Più piccola di Maiorca, meno caotica di Ibiza, più facile da raggiungere di Formentera: tra tutte le Baleari Minorca è forse la più accogliente. Un’isola meravigliosa, dove fortunatamente è stato posto un freno allo sviluppo tumultuoso del turismo a difesa dell’ambiente.

Per le sue incantevoli spiagge bagnate da un mare azzurrissimo, è perfetta per una vacanza di mare da sogno, fatta di sole, tuffi e relax. Chi non ama le giornate pigre potrà esplorare l’isola a piedi o in bici percorrendo i magnifici sentieri che la percorrono.

Non fatevi ingannare dal nome: la piccola Minorca infatti ricoprì un’importanza strategica grazie alla sua posizione nel Mediterraneo e le città portano ancora evidenti le tracce della storia millenaria dell’isola. Lasciate per qualche ora le spiagge o i sentieri e visitate le eleganti città di Mahon e Ciutadella e i pittoreschi villaggi dell’entroterra o lungo la costa. Un buon ristorante di pesce si trova pressoché ovunque per cui una cena succulenta è garantita!

La vita notturna di Minorca non si può definire scatenata e trasgressiva, ma c’è una buona quantità di locali per non annoiarsi la sera. Il più famoso è Cova d’en Xoroi, una discoteca costruita all’interno di una grotta a picco sul mare.

Potrebbe essere la regina delle Baleari, ma la non pretenziosa Minorca ha scelto di essere semplice e amichevole. Un piccolo paradiso con qualcosa per tutti: giovani, coppie, famiglie, anziani.

Dove si trova Minorca

L’isola di Minorca fa parte dell’arcipelago delle Baleari, che si trova nel mar Mediterraneo a est della costa spagnola più o meno all’altezza della Comunità Valenciana.

Quando andare

La splendida Cala en Porter

Minorca gode di un clima mediterraneo, con lunghe estati calde e brevi inverni miti e scarse precipitazioni piovose concentrate perlopiù nei mesi di febbraio, aprile, ottobre e novembre.

Si può andare a Minorca tutto l’anno, ma i mesi migliori sono giugno e settembre, quando le temperature sono calde ma non torride e c’è un minor afflusso di turisti rispetto a luglio e agosto.

Anche l’autunno è un buon periodo per andare a Minorca, soprattutto se non amate la confusione: i prezzi degli hotel scendono notevolmente e anche se fa più freddino è ancora possibile fare il bagno. Lo svantaggio è che molti voli stagionali già non sono più operativi.

L’inverno è adatto a chi anziché fare una vacanza di mare vuole visitare Minorca per godere della bellezza del paesaggio, magari facendo trekking di più giorni.

Come arrivare

Il modo più veloce ed economico per raggiungere Minorca dall’Italia è prendere un volo low cost. Ci sono voli per Minorca in partenza da diverse città italiane, ma quasi tutti sono voli stagionali attivi solo nei mesi estivi.

L’altra possibilità è prendere un volo per la Spagna continentale e da lì raggiungere Minorca in traghetto oppure con un secondo volo. I traghetti per Minorca partono da Barcellona e Valencia; la traversata in mare dura tra le 7 e le 15 ore.

Dove alloggiare

Seppur più tranquilla rispetto alle isole di Maiorca e Ibiza, Minorca è una destinazione turistica molto frequentata, soprattutto nei mesi estivi, e l’offerta alberghiera è molto buona: c’è ampia scelta di hotel, appartamenti e case vacanze, villaggi turistici nelle varie fasce di prezzo.

Tenete conto che Minorca è un’isola piccola ma questo non significa che tutto sia a portata di mano: per spostarvi da un punto all’altro dell’isola dovete mettere in conto un’ora o più. Considerando che le attrazioni dell’isola si trovano in punti diversi, è importante scegliere dove dormire a Minorca in base al tipo di vacanza che si vuole fare.

In generale, Mahon e Ciutadella sono la scelta migliore per chi vuole servizi e divertimenti, la costa nord (in particolare le località di Arenal D’en Castell e Fornells) è la zona migliore per chi vuole tranquillità, mentre la costa sud è perfetta per chi vuole fare solo mare.

Nell’entroterra potrete trovare splendide case rurali a prezzi decisamente buoni: se cercate pace e un alloggio di charme è la scelta migliore per voi.

Le spiagge più belle

Cala Macarella

I 200 km di costa dell’isola di Minorca sono puntellati da spiagge diversissime: da lunghi arenili sabbiosi a spuntoni di roccia così piccoli che appena si riesce a stendere l’asciugamano.

Tra le più belle spiagge di Minorca ne abbiamo scelto 5 assolutamente da non perdere.

Cala Macarella

La spiaggia più famosa di Minorca è Cala Macarella, un’incantevole spiaggia sabbiosa incastonata in una insenatura a U e fiancheggiata da alti dirupi ricoperti da una fittissima vegetazione mediterranea. Un paradiso naturale! Seguendo un sentiero nella vegetazione potrete raggiungere la più piccola Cala Macarelleta.

Cala Turqueta

Come dice il nome, Cala Turqueta è una spiaggia diventata famosa per l’incredibile colore azzurro delle acque che la bagnano. È una spiaggia sabbiosa divisa in due da una lingua di rocce basse, che mantiene un aspetto selvaggio nonostante sia molto frequentata.

Cala Morell

Un buon compromesso tra chi cerca natura e comodità è Cala Morell, una spiaggia di sabbia e ciottoli all’estremità di un’insenatura a forma di L e fiancheggiata da brulle scogliere. I fondali degradano dolcemente, pertanto è adatta anche a chi viaggia con bambini e a nuotatori poco esperti.

Platja d’en Tortuga

Platja d’en Tortuga è una spiaggia remota e selvaggia, che si raggiunge con una camminata di 45 minuti lungo un sentiero costiero. È una spiaggia mista di sabbia e ghiaia con zone dunari, sovrastata da falesie di media altezza, perfetta per chi cerca tranquillità e paesaggi mozzafiato.

Platja d’Es Grau

La migliore spiaggia per famiglie di Minorca si trova nella località di Es Grau, un piccolo borgo all’interno di un’area naturale protetta. Si raggiunge facilmente ed è una spiaggia sicura, con sabbia fina e fondali poco profondi.

Le spiagge da non perdere

Cosa vedere

Panorama della Marina di Ciutadella

Per un break dalla spiaggia, dove andare a Maiorca? Ecco le 5 attrazioni top dell’isola.

Mahon

Mahon, capitale dell’isola di Minorca, è una vivace città di antichissime origini di cui restano ancora tracce evidenti nel centro storico. Per conoscere la lunga storia della città potete visitare il museo di storia locale.

Mahon è perfetta per piacevoli passeggiate nell’animata zona del porto, nel caratteristico centro storico o nella via pedonale di Carrer Nou, ricchissima di negozietti di tipici sandali maiorquini e gin. A proposito di gin, non lasciate la città senza aver visitato una delle distillerie locali.

Ciutadella

Altra città dal glorioso passato è Ciutadella, l’antica capitale di Minorca. È una città raffinata e signorile che la gente del posto chiama “Vella i Bella” (vecchia e bella), un soprannome meritatissimo.

Il cuore della città, un affascinante mix di architettura araba e medievale, è ricchissimo di eleganti palazzi storici, chiese barocche, animate piazze e suggestivi scorci panoramici.

Date un’occhiata anche al vivacissimo mercato del pesce, che si tiene all’interno di un bel edificio modernista decorato a piastrelle.

Es Fornells

Es Fornells è un caratteristico borgo di pescatori sulla costa nordoccidentale di Minorca, famoso per un’attività particolare: la pesca delle aragoste. Approfittate di una visita a questo graziosa cittadina per una cena a base di aragosta pescata in giornata!

Parco naturale di s’Albufera des Grau

Se amate la natura dedicate un po’ di tempo della vostra vacanza a Minorca al Parco Naturale di s’Albufera des Grau, una vasta laguna che si estende per due chilometri a nord-est dell’isola, salvata dalla cementificazione grazie all’istituzione di un’area naturale protetta.

La bellezza del parco sta nella sua incredibile biodiversità: esplorandolo a piedi potrete ammirare zone paludose, dune di sabbia, isolotti disabitati, laghetti e stagni, uliveti dove vivono rare specie animali e vegetali.

Un punto particolarmente suggestivo all’interno del parco è Cap de Favàritx, un promontorio roccioso su cui sorge un faro. Da qui si possono ammirare tramonti mozzafiato.

Camí des Cavals

Lasciate la pigrizia a casa e mettetevi in cammino lungo il Sentiero dei Cavalli (Camí des Cavals), un affascinante itinerario che percorre la costa di Minorca. Si può fare a piedi, in bici o a cavallo: la lunghezza complessiva è di 185 km suddivisi in 15 tappe alla portata di tutti.

Ricordate di portare con voi un’abbondante scorta d’acqua perché camminerete sempre sotto il sole!

Luoghi di interesse a Minorca

Noleggio auto

Noleggiare un’auto a Minorca è fortemente consigliato perché spostarsi con i mezzi pubblici risulta molto difficile. Prenotando online prima della partenza si riescono a spuntare buone offerte, per cui il costo dell’auto a noleggio non andrà a incidere pesantemente sul budget della vacanza.

Sono presenti agenzie di noleggio auto in diverse località dell’isola, ma la soluzione più comoda è noleggiarla e riconsegnarla all’aeroporto di Mahon. In questo modo avrete l’auto per tutta la durata della vostra vacanza e potrete raggiungere velocemente tutte le località di vostro interesse.

Per la tua vacanza a Minorca

Condividi